Statuto - CMDI

Vai ai contenuti
STATUTO DEL CLUB MAGICO DELL’INSUBRIA

Art. 1
Nel 1973 viene fondato a Lugano il Club Magico Ticinese.
Nel 1978 viene modificato il nome in Club Magico Lugano
Il 27 gennaio 1987 viene modificato il nome in Club Magico Ticino.
Il 26 gennaio 2010 viene modificato il nome in Club Magico dell’Insubria

Art. 2
Il Club Magico dell’Insubria( in seguito CMDI) è un’associazione apolitica e aconfessionale, senza scopo di lucro per sé, né per i suoi associati. La sua attività tende esclusivamente al raggiungimento dei seguenti scopi:
a) riunire tutti gli amanti dell’arte magica, siano essi professionisti, dilettanti o amatori della prestigiazione.
b) promuovere lo studio delle varie specialità, tendendo alla formazione continua dei membri e all’ istruzione dei nuovi adepti.
c) organizzare spettacoli con la partecipazione di membri del CMDI e/o con invitati.
d) organizzare riunioni mensili dei membri.

CAP. I – MEMBRI

Art.3
I membri del CMDI si suddividono in:
a) soci attivi
b) candidati
c) soci onorari

Il Presidente tiene aggiornato l’elenco dei soci con le loro qualifiche.

Art. 3a
Sono soci attivi i membri che praticano l’arte magica e sono riconosciuti come tali dall’Assemblea dei soci. Possono ugualmente essere riconosciuti soci attivi studiosi dell’arte magica o collaboratori anche se non hanno una attività pratica.
Candidati soci attivi con sufficiente pratica saranno presentati al CMDI da un membro attivo o onorario del Club che si farà garante della sua idoneità. Saranno ammessi provvisoriamente fino alla ratifica da parte dell’Assemblea annuale.

Art. 3b
Sono soci candidati persone appassionate dall’arte magica, desiderose di imparare la teoria e la pratica della prestigiazione, la loro età minima dovrà essere 16 anni.
Potranno essere ammessi come soci attivi dopo il superamento di un esame.
Il Regolamento di esame è allegato al presente statuto e ne fa parte integrale.

Art. 3c
Sono soci onorari membri attivi o ex membri attivi che hanno contribuito con il loro lavoro in modo significativo alla vita del CMDI
Il regolamento per la nomina è allegato al presente statuto e ne fa parte integrale.

CAP. II – DIRITTI DEI MEMBRI

Art. 4
I soci, attivi, candidati e onorari hanno diritto:
a) a frequentare le riunioni mensili del CMDI
b) a partecipare all’Assemblea generale con diritto di discussione. I soci attivi e onorari avranno pure diritto di voto.
c) all’assistenza da parte degli altri membri per quanto attiene alla spiegazione teorica e pratica di effetti di arte magica.

CAP. III - OBBLIGHI DEI MEMBRI

Art. 5
I soci attivi, candidati e onorari hanno l’obbligo di:

1) rispettare in toto il presente statuto;
2) non svelare a estranei del CMDI e comunque a non prestigiatori i segreti dell’arte.

I soci attivi e/o candidati hanno inoltre l'obbligo a versare la tassa sociale decisa ogni anno dall’Assemblea.

CAP. IV – PATRIMONIO SOCIALE E ENTRATE

Art. 6
Il patrimonio del CMDI è costituito:
1) da donazioni e lasciti dei soci nonché da qualsiasi altra persona fisica o giuridica.
2) da beni acquistati con i fondi del Club.

Art. 7
Le entrate del Club sono costituite da:
1) quote dei soci
2) donazioni
3) somme ricavate da spettacoli a beneficio del Club medesimo.

CAP. V – CONSIGLIO DIRETTIVO

Art. 8
Il CMDI è retto da un Consiglio Direttivo nominato dall’Assemblea. Esso si compone da:
1) Un Presidente
2) Un Vice Presidente
3) Un Tesoriere
[e da gennaio 2017:]
4) Un Segretario
5) Un Consigliere
La carica di Tesoriere può essere assunta cumulativamente dal Presidente o dal Vice Presidente.

Art. 8a
Il Presidente ha i seguenti compiti:
1) rappresenta legalmente il CMDI di fronte a terzi e in giudizio.
2) stabilisce le date delle riunioni mensili e convoca l’Assemblea Generale annualmente.
3) convoca l’eventuale Assemblea Straordinaria
4) tiene il verbale delle Assemblee.
La carica di Presidente può essere assegnata allo stesso candidato per un limite di due volte, a seguito (il candidato) potrà essere rieletto soltanto in caso di mancanza di ulteriori nuove candidature.

Art. 8b
Il Vice Presidente ha i seguenti compiti:
1) sostituisce in tutto e per tutto il Presidente in caso di assenza di quest’ultimo.
2) esegue compiti specifici in aiuto e su richiesta del Presidente

Art. 8c
Il Tesoriere ha i seguenti compiti:
1) amministra il patrimonio sociale.
2) provvede all’incasso delle quote sociali.
3) richiama per iscritto eventuali membri morosi
4) tiene aggiornato il bilancio che sottoporrà all’Assemblea Generale per l’avallo.

Art. 8e
Il Segretario ha i seguenti compiti:
1) scrivere e riferire ai soci assenti le informazioni principali riguardanti le assemblee, funzione svolta tramite la newsletter.

Art. 8f
Il Consigliere ha i seguenti compiti:
1)

CAP. VI – ASSEMBLEA GENERALE E STRAORDINARIA

Art. 9
L’Assemblea Generale dei soci viene convocata dal Presidente una volta all’anno, possibilmente nel mese di gennaio.
Tutte le decisioni, salvo lo scioglimento del Club vengono prese a maggioranza relativa. In caso di parità il voto di chi la presiede vale doppio.
L’Assemblea Generale è presieduta dal Presidente o in sua assenza dal Vice Presidente.
Per essere valida l’Assemblea Generale, occorre che sia presente più della metà dei membri aventi diritto di voto.

Art. 10
L’Assemblea Generale ha i seguenti diritti e doveri:
1) delibera sul bilancio e sugli indirizzi e le direttive generali del Club.
2) delibera su eventuali modifiche statutarie.
3) ratifica l’ammissione di nuovi membri accolti provvisoriamente nel corso dell’anno.
4) stralcia eventuali membri morosi.
5) decide l’ammontare della quota sociale.
6) nomina annualmente il Presidente, il Vice Presidente e il Tesoriere.

Art 11
L’Assemblea Straordinaria viene convocata dal Presidente su richiesta di tre soci attivi.
Il suo funzionamento e le regole di votazione sono uguali a quelle per l’Assemblea Generale, con l’eccezione che essa è valida anche se non viene raggiunto il quorum degli aventi diritto di voto previsti per l’ Assemblea Generale.

CAP. VII – SCIOGLIMENTO

Art. 12
Lo scioglimento del CMDI non potrà essere pronunciato che dall’Assemblea Generale con il voto favorevole di più dei tre quarti dei presenti aventi diritto di voto.

Art. 12a
In caso di scioglimento verrà deciso dall’Assemblea Generale con voto a maggioranza assoluta la destinazione dei beni patrimoniali del Club, ma il Consiglio Direttivo dovrà tenere a disposizione per due anni questi beni per essere consegnati ad un eventuale nuovo Club creato da almeno tre membri del CMDI attivi al momento dello scioglimento. Trascorso il periodo di due anni senza creazione di un nuovo Club i beni potranno essere devoluti come a decisione dell’Assemblea.
In ogni caso, la destinazione di libri e supporti mediatici contenenti spiegazioni di effetti magici potranno essere devoluti solo a Club o a singole persone attive nel mondo dell’arte magica.

CAP. VIII - CONTROVERSIE

Art. 13
Eventuali controversie tra membri del Club saranno sottoposte, con esclusione di ogni altra giurisdizione al giudizio dei tre membri più anziani disponibili.
Il loro giudizio è inappellabile.

REGOLAMENTO D’ESAME

Art. 14
Un membro candidato, entro due anni deve sottoporsi all’esame di una giuria per ottenere la qualifica di membro attivo.
Il Consiglio Direttivo ha facoltà di proporre e l’Assemblea Generale di ratificare casi particolari d’ammissione.

Art. 14a
Una giuria composta di tre prestigiatori, non necessariamente membri del CMDI, verrà scelta dal Consiglio Direttivo senza formalità speciale. Uno di questi esaminatori verrà incaricato di seguire e consigliare l’esaminando nella sua preparazione e nella scelta degli effetti da presentare.

Art. 14b
L’esame verterà sulle seguenti punti:
a) storia della magia
b) conoscenze teoriche di base delle varie spécialità.
c) presentazione di due effetti ben distinti l’uno dall’altro.

Art. 14c
L’esame avverrà in pubblico, ovvero con la presenza di membri del CMDI e possibilmente anche di semplici spettatori.

Art. 14d
La giuria delibererà in separata sede, secondo i criteri e gli obiettivi comunicati al candidato e notificherà preventivamente al candidato stesso l’esito dell’esame che potrà essere:
a) esame superato con raccomandazione per l’accettazione all’Assemblea.
b) necessità di ulteriori approfondimenti con riesame.

REGOLAMENTO PER LA NOMINA DI MEMBRI ONORARI

Art. 15
Un membro attivo del CMDI che si sia particolarmente distinto per lungo impegno a favore del Club può essere nominato dell’Assemblea Generale quale Socio Onorario. La nomina può anche essere fatta “alla memoria”.

Art. 16
Tre membri attivi del CMDI possono congiuntamente proporre la nomina di un Socio Onorario. La proposta verrà vagliata dal Consiglio Direttivo che, se del caso la sottoporrà all’Assemblea Generale per la ratifica.

Approvato dall’Assemblea Generale
Rivera: 10 febbraio 2009

Il Presidente: Gianfranco Preverino
Il Vice Presidente: Tiziano Lippmann
Il Tesoriere: Tiziano Muscionico

C. M. D. I.


Presidente:
Gianfranco Preverino

Vicepresidente:
Tiziano Lippmann

Tesoriere:
Tiziano Muscionico

Sergretario:
Riccardo Reali

Consigliere:
Mattia Minelli
___________________

Grafica e sito:
Riccardo Reali
C.M.D.I. © Copyright 2017. All rights reserved.
Attuale sede degli incontri:
Golf Club Lugano - Via Bott 2, 6987 Magliaso, Svizzera
Torna ai contenuti